Le Domus a Pompei Con La Realtà Aumentata (IT-CUR-431)

Individuando alcune domus dalla planimetria dell’antica Pompei, gli studenti ne realizzano il modello fisico tridimensionale in scala con la stampante 3D, partendo dalla sua rappresentazione bidimensionale.  A questa ricostruzione si possono aggiungere altri approfondimenti, sull’evoluzione architettonica della domus e l’evoluzione dei cicli pittorici dei suoi affreschi.

Contemporaneamente si analizzano i singoli ambienti, le reciproche connessioni e le funzioni che al loro interno si svolgevano, gli usi e i costumi della civiltà romana (cibi, preparazione, rituale dei pasti e dell’accoglienza).

Gli approfondimenti, realizzati in modalità digitale, possono essere visualizzati con le applicazioni per Realtà Aumentata e tour virtuali adoperando gli ambienti del modello fisico come ‘target’. Questa attività può contribuire a costruire una planimetria tridimensionale interattiva della città che tutti potranno fruire con l’uso dei device personali.

Questo scenario di apprendimento è stato sviluppato durante la versione italiana del corso online “Europeana in classe: costruire le competenze del 21° secolo con il patrimonio culturale digitale”. Il corso puntava a migliorare la comprensione del patrimonio culturale da parte degli insegnanti al fine di integrarlo in modo efficiente nelle loro lezioni e nelle loro pratiche. Il corso è accessibile qui.

Autore: Di Carolo Domenico

Età degli studenti: 14-16 anni

Materia ed argomento: Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica; La ricostruzione della domus a Pompei come scenario dell’evoluzione della civiltà romana

Public Domain Mark 1.0: the featured image used to illustrate this article has been found on Europeana and has been provided by KU Leuven.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Font Resize